Astrofotografia

NETTUNO URANO 2019

urano-nettuno-2019-1Come nel regno animale, Urano e Nettuno vengono definiti gemelli in quanto presentano caratteristiche molto simili. In primo luogo hanno entrambi degli anelli sottili e poco luminosi, e inoltre hanno dimensioni e massa pressoché uguali. Soltanto nella seconda metà del secolo scorso si ebbe la possibilità di identificarli al meglio. Urano e Nettuno sono stati classificati come pianeti “gassosi minori”, differenziandoli così dal, più noto, gassoso Giove che ha dimensioni molto più grandi, quasi gigantesche

I due pianeti si assomigliano molto nella conformazione e nell’aspetto che è di colore azzurro, dovuto all’intensa presenza di metano che ne caratterizza l’atmosfera. Entrambi possiedono un nucleo roccioso ricoperto da ghiaccio: questo fa sì che siano gelidissimi, con temperature che raggiungono oltre 200 gradi centigradi sotto zero.

Urano è il settimo pianeta del sistema solare in ordine di distanza dal Sole, il terzo per diametro e il quarto per massa. Appare visibile anche ad occhio nudo, nonostante la sua bassa luminosità. Urano venne scoperto nel 1781 dall’astronomo e musicista britannico di origine tedesca William Herschel, e fu il primo pianeta a essere stato individuato mediante un telescopio. Possiede 27 satelliti.

Nettuno è l’ottavo pianeta del sistema solare in ordine di distanza dal Sole ed il quarto pianeta più grande, considerando il suo diametro, e il terzo se si considera la sua massa. Fu scoperto nel 1846 dall’astronomo dilettante Johann Gottfried Galle con il telescopio dell’Osservatorio astronomico di Berlino. Invisibile a occhio nudo, ha il sistema ventoso più forte di ogni altro pianeta nel sistema solare. Sono state misurate raffiche di vento con velocità superiori ai duemila chilometri orari. Nettuno possiede otto satelliti, scoperti nel 1989 dalla sonda Voyager 2.

Urano

Il pianeta UranoUrano percorre la sua orbita intorno al Sole in poco più di 84 anni, ad una distanza di circa 20 UA. Anch’esso è gassoso, con un raggio di 4 volte quello terrestre, con una densità che è quasi doppia rispetto a quella di Saturno, ma sempre molto bassa. E’ composto per l’82% di idrogeno, il 15% di elio, il 2% di metano, con tracce di inquinanti medi di una metropoli terrestre. La sua temperatura (data la distanza dal Sole) scende a -200°C. Ha una particolarità non riscontrabile negli altri pianeti: l’inclinazione del suo asse di rotazione (che per la terra è di 23,27°) per Urano è di 98°, per cui nel corso della suo “anno” presenta 4 “stagioni” (della durata di ben 21 anni ognuna…) in cui alternativamente presenta verso il sole il Polo Nord, l’equatore, il Polo Sud e di nuovo l’equatore (vedi figura).

Orbita di Urano

Orbita di Urano

Vogliamo parlare del calendario? Che ne dite di un “anno” di 42718 “giorni”, con le 4 interminabili “stagioni” da 10680 giorni ciascuna? Urano Possiede 27 satelliti e degli anelli molto fini.

[Per saperne di più]

Nettuno

Il pianeta NettunoNettuno invece gira lentamente intorno al Sole in ben più di 164 anni, distante com’è dalla nostra stella di 30 UA (la bellezza di 4 miliardi e mezzo di km) ed a tale distanza la temperatura scende addirittura a -220°C, quasi come se non orbitasse intorno ad un astro… E’ l’ultimo pianeta gassoso con un raggio quasi 4 volte quello terrestre, con densità ancora molto bassa ed è composto per l’80% di idrogeno, il 19% di elio, l’1.5% di metano ed il residuo formato da ghiaccio di ammoniaca, etano e deuterio, come Urano. Nettuno gira su se stesso in quasi 18 ore: questo fa sì che il suo “anno” dura la bellezza di 89669 “giorni”. Il suo asse è inclinato di 28° quindi le sue “stagioni” sono nettamente meno marcate di quelle di Urano, molto più simili a quelle della Terra, se non fosse per la temperatura che non cambia molto tra l’”inverno” e l’”estate” successiva e per la loro durata (il conto fatelo voi…). Presenta una discreta corte di 13 satelliti e degli anelli, anche in questo caso molto sottili.

Fonte Astronomia

0.00 avg. rating (0% score) - 0 votes

Lascia un commento

CONTATTI

Osservatorio M50
Via Monte Bondone
37060 Marchesino di Buttapietra
Verona – Italia

Email: luigimanganotti@hotmail.com

ULTIMI ARTICOLI