Astrofotografia

Come si usa il collimatore Hotech

Traduzione:come si usa il collimatore hotech

                         Foglio d’istruzione

                Collimatore laser avanzato per telescopi Cassegrain

 

Grazie per aver acquistato lo strumento collimatore laser avanzato Hotech CT. Questo strumento utilizza le più avanzate tecniche laser per conseguire una eccellente collimazione a distanze ravvicinate.Collimazione è un metodo per allineare l’ottica del tuo telescopio. Il collimatore laser rende il processo di collimazione molto efficiente e può aumentare la precisione con la guida dello strumento. Il telescopio è allineato in fabbrica, ma il maltrattamento durante la spedizione a volte può disallineare la collimazione. Alcuni telescopi non sono ben collimati al momento della spedizione.

Collimazione disallineata può significare diminuzione di efficienza ottica e introduce così scarso contrasto dell’immagine, astigmatismo e immagini sfuocate. Di seguito viene descritto come collimare il vostro telescopio tipo cassegrain con l’aiuto del laser avanzato CT per ottimizzare l’efficienza ottica del telescopio.

Attenzione, leggere tutte le istruzioni prima di usare il laser collimator

Occorre essere consapevoli quando si utilizza il laser collimatore: accendere il laser solo quando si sta per usarlo. Accendere il laser con la supervisione di un adulto. Non puntare il laser direttamente o indirettamente tramite il vetro dello specchio  verso gli occhi di nessuno.Dimostreremo la collimazione su un schmidt Cassegrain che si applica su tutti i telescopi  Cassegrain, Takahashi e similari I laser sul collimatore sono di classe II (<1mW). Per ulteriori informazione, visitate il nostro sito web http://www.hotechusa.com/, o scrivere a infotaj@othecusa.com
Nozione di base di collimazione che devi sapere prima di iniziare. Cosa mettere a punto:
L’unico componente dell’allineamento accessibile all’utente su un telescopio Cassegrain (incluso CT,SCT,RC, Maksutov,Takahashi) è lo specchio secondario con viti di regolazione. Quindi avete solo bisogno di regolare le tre viti di allineamento situate nella parte anteriore del telescopio dietro lo specchio secondario (vedi figura sotto). La regolazione rende la collimazione semplice da regolare, ma difficile da realizzare. Per facilitare la regolazione si consiglia di sostituire le viti originali con viti a testa più grande un modo più comodo per la regolazione.
Come lavora il collimatore:
Il laser CT campiona l’intero sistema ottico (primario, specchio secondario,e posiziona assiale dell’oculare ) con una sorgente di luce a fronte d’onda piano generata da tre laser paralleli posizionati dietro la piastra a tutta apertura .La piastra obiettivo fornisce una visione chiara delle condizioni di allineamento delle ottiche, quando i tre laser vengono riflessi sul bersaglio (fig.1). E’ estremamente importante che i laser puntino perpendicolarmente con il vostro specchio primario per una lettura accurata .E’ come guardare una stella lontana e centrare la stella nel campo visivo dell’oculare, sarà come durante uno star – test, tranne che la stella sarà molto vicina al vostro telescopio.
Per garantire l’accuratezza, è necessario utilizzare il crocicchio laser che emette il centro del collimatore come guida per il punto centrale sul vostro specchio primario (fig.2A ) e il crocicchio riflesso dello specchio primario del telescopio al punto centrale del collimatore (fig.2C). Si prega di soffermarsi per la maggior parte del tempo sui tentativi della centratura. Siate pazienti e coerenti, la ricompensa andrà oltre la vostra immaginazione.

Come mettere a punto la collimazione del vostro telescopio

E’ possibile collimare il vostro telescopio in quasi tutte le posizioni  ( esempio telescopio 20 gradi in alto) a condizione che il collimatore e il tele siano di fronte uno contro l’altro. Una volta che il laser e il telescopio sono co-allineati, regolare le viti di allineamento sul secondario dolcemente in modo da spostare i tre punti laser fino ad allinearsi sulla lastra di destinazione sulla stessa linea o (corsia).
Procedimento
1 predisporre la distanza del collimatore
2 installare lo specchio nel collimatore
3 puntare il collimatore al telescopio (fig 2A)
4 puntare il telescopio al collimatore (fig 2C)
5 regolare il secondario in modo da portare i tre punti laser sulla stessa riga

Contenuto della valigia

1 X borsa morbida
1 X  advance CT Laser Collimator

1 x SCA specchio riflettente (1.25 “ o 2”)

1 x 3 v, CR123 Lithium Battery
1 x metro di carta
1 x una corda nera a strappo per fissare le stecche   per allineamento esterno                                                                                                        3 x  stecche di allineamento (a livello di fondo)
1 x manuale  utente
1.0.  Impostazione del collimatore laser sul treppiede 
1.1 Dove impostare il telescopio e il collimatore
porre il collimatore e il telescopio su una solida base (no tappeti, pavimenti di legno, o ogni altra superficie che può flettersi o vibrare ). E’ necessario predisporre entrambi sulla medesima base.
1.2 Collegare il collimatore al treppiede
A)  fissare il collimatore laser sul regolatore fine avvitandolo
      sul filetto della manopola con il foro in basso;
B) quindi bloccare la manopola con la ruota  di bloccaggio;
C) utilizzare la vite standard sul cavalletto per fissare lo strumento di regolazione fine.
                                                                                     
2.0  Prende familiarità con lo strumento

 

 


2.1 Installare le batterie

sfilare il coperchio del vano batterie  inserire poi la batteria al litio CR123 con il lato positivo verso l’alto (la punta in alto). Poi chiudere il coperchio della batteria.
2.2 Come accendere il laser nella corretta modalità
posizionare il collimatore su un tre piede a circa 4 piedi (circa 1.2 metri ) di distanza

da un muro bianco con il lato obiettivo rivolto verso il muro. Ruotare la manopola in alto a destra del collimatore laser per attivare diversi modi. Vedrete i modelli laser proiettati sul muro attivando le diverse posizioni:

modo 0: unità spenta
modo 1: crocicchio laser acceso
modo 2: crocicchio  laser e tre laser di allineamento accesi.
modo 3: crocicchio laser ,tre laser di allineamento, e luce azzurra per uso notturno accesi

altri modi:

DT tre laser di allineamento accesi
BL.: luce di sfondo accesa
1L: crocicchio laser e luce di sfondo accesi
CL: tre laser di allineamento e luce di sfondo accesi.
Questo è un interruttore logico. Altri modi non alterano il procedimento. Però si prega di usare la modalità raccomandata per il miglior risultato.

2.3 Settaggio grossolano

Accendi il laser in modalità 2, sollevare il cavalletto e spostare il collimatore con il treppiede a varie distanze dalla parete per vedere come il mirino si espande e si riduce nelle dimensioni in riferimento a diverse distanze.
2.4 Regolazione fine
Posizionare il treppiede con il collimatore. Provare a regolare la manopola corrispondente.
Regolazione verticale: – la grande manopola, sulla destra, è per una rapida regolazione grossolana in direzione verticale. E’ possibile allentare la manopola di grandi dimensioni e livellare il primo laser.- La piccola manopola posta davanti per la direzione verticale (su/giù). E’ necessario prima bloccare la grande manopola e poi effettuare la regolazione fine con la manopola davanti.

Regolazione orizzontale

La piccola manopola sul lato sinistro serve per regolazione orizzontale
sinistra/desta

3.0  
Adattamento dello specchio riflettente SCA     

Se lo scopo della serata è l’osservazione visuale, si può adattare il riflettore SCA con la diagonale, a condizione che essa non introduca aberrazioni ottiche tuttavia se la fotografia o CCD è prevista, si consiglia di adattare il riflettore SCA senza la diagonale. Per la guida video installazione del meccanismo di SCA, si prega di consultare i nostri video su You Tube(www. You Tube.com/hotecusa) sotto l’istallazione e la disistallazione di Hotech collimatore laser.

4.0  Avete bisogno di allineamento tra le stecche esterne?

E’ molto critico avere il laser co-allineato con l’asse ottico dello specchio primario per una diagnosi accurata del telescopio. Per ottenere questo, usa il crocicchio del collimatore per centrare il punto sullo specchio primario facendo riferimento ai quattro angoli sullo specchio,poi usa le linee del crocicchio riflesse di nuovo sul collimatore.
Le linee di mirino dal collimatore sono esattamente a 90 gradi. Si dovrà trovare o creare i 90 gradi in prossimità del tuo specchio primario per avere dei riferimenti precisi.
L’ideale è fare quattro riferimenti a 90 gradi sullo specchio primario o sulla sua cella, se questo è possibile. Per quei telescopi che non hanno l’accessibilità, fare riferimento alle seguenti soluzioni
4.1 Per tele con componenti visibili vicino alla cella del primario non occorrono stecche di allineamento
Molti telescopi Meade hanno 4 viti alla base del tubo ottico del telescopio separate da 90°.
Identifica la posizione di queste quattro viti guardando in fronte al tuo telescopio. Potrete fare affidamento su queste viti e non sarà necessario predisporre le stecche di allineamento, quindi si prega di procedere al punto 5.0

4.2 Nessun componente visibile vicino alla cella primaria richiedono schede di allineamento

Se non ci sono i riferimenti a 90° usa le stecche  di allineamento incluse nel kit, come un aiuto alternativo.
4.3 Settaggio delle stecche di allineamento
4.3.1 misura e segna i quattro angoli sul tubo ottico
a)
Utilizzare il righello di carta e avvolgilo sul tubo il più vicino alla posizione dello specchio primario;

b)      Segnare la posizione in cui la riga di carta intercetta un diametro libero;

c)      Rimuovi la riga di carta. Allineare l’inizio della striscia con il punto segnato e piega due volte per trovare ¼ della lunghezza del diametro;
d)      Riavvolgi la riga e segna i quattro punti a 90° .
4.3.2  installare le stecche di allineamento
a)
Avvolgere e regolare la fascia nera intorno al tubo accanto ai tre marcatori segnati.
b)      Inserire la base delle tre stecche alla base delle corrispondenti posizioni disegnate .
c)      Sistema le stecche in modo che siano tangenti al tubo.
Sistemare le stecche di allineamento perpendicolari al tubo
Importante mantenere le stecche tangenti al tubo in ciascuna posizione marcata per un preciso puntamento. Usate il laser mirino sul collimatore per aiutarvi a raggiungere  questo passo.
A) posizionare il collimatore circa alla stessa altezza del centro del tuo telescopio. Accendi la modalità 1 per attivare il crocicchio;
B) puntate il mirino direttamente sul fondo del telescopio per proiettare il mirino sulla punta dei 4 riferimenti. Controllate il riflesso del laser sul centro dello specchio SCA e regolate sia il puntamento del collimatore e il telescopio per poter portare il crocicchio riflesso verso il centro del collimatore;
C) continuate il procedimento fino a che i crocicchi sulle stecche e sul collimatore sono perfettamente centrati;
D) regolate le stecche di allineamento fino allinearsi perfettamente con il crocicchio. Ciò garantirà che le stecche siano disposte perpendicolarmente al tubo. Potrete contare su questi riferimenti durante la collimazione. Passate alla modalità 0 per disattivare il collimatore laser.
 
5.0 Posizionare il collimatore alla giusta distanza
La distanza tra il collimatore laser e il telescopio varia seconda del diametro e della lunghezza focale del telescopio.
In generale maggiore è la distanza dal telescopio, migliore sarà la precisione. In pratica, tutte le distanze oltre la focale saranno sufficienti per la taratura sia per scopi pratici che visuali.In questa procedura, vi aiuteremo a identificare la distanza di collimazione migliore per il vostro telescopio.
5.1 determinare la distanza tra il collimatore laser e il telescopio

A) posizionare il collimatore di fronte al telescopio a circa una distanza pari alla lunghezza del tubo, con i laser rivolti al tubo;

B)     accedere in modalità 1;
C) puntare il mirino verso il telescopio;
D) sperimentare la giusta distanza sollevando leggermente il cavalletto, con il collimatore su di esso e spostare il collimatore lentamente vicino e lontano dal telescopio mantenendo il mirino riflesso sulla lastra di destinazione. Non preoccupatevi di ottenere il mirino perfettamente concentrico in questo punto. Vedrete come il crocicchio si espande e si contrae sulla lastra di destinazione in relazione alla distanza;
E) spostate il collimatore fino a che il crocicchio diventa più piccolo, qui c’è il fuoco dello specchio primario. Ora cominciate a muovere il collimatore verso il  tele fino a che il crocicchio si espande fino al primo anello;
F)      Posizionate il treppiede a questa distanza. Questa sarà la giusta distanza di collimazione.
6.0 Co-allineare il puntatore e il telescopio
Questa è la fase critica in cui si deve co-allineare il collimatore e il telescopio per una lettura accurata dell’allineamento dell’ottica. Non usare il centro dello specchio secondario come centro di riferimento in quanto lo specchio secondario potrebbe non essere posizionato al centro della lastra correttrice. Potete usarlo come un tentativo grossolano, ma non per la regolazione precisa.
6.1.1 Per i telescopi che usano le viti interne come riferimento
A)    Controllare se il crocicchio sia visibile sulle viti interne;
B)    Puntare il crocicchio emesso dal collimatore sulle viti di riferimento ai bordi della cella. Ora siamo nella fase di lavorazione precisa; 
C)    Andare al passo successivo nella prossima pagina.
 

6.1.2 Per i telescopi che usano le stecche di allineamento come riferimento

A)     Controllare che il crocicchio sia visibile suIle tre stecche;
B)     Puntare il mirino al centro dello specchio primario e passare la mano dietro le stecche di allineamento per trovare il mirino. Se il mirino sorpassa la punta delle strisce, spostare il collimatore più lontano dal telescopio fino a quando è possibile vedere il crocicchio proiettato sulla punta delle strisce di allineamento;
C)     Muovi la manopola di regolazione fine per perfezionare il puntamento del collimatore sulle strisce di allineamento.
Pag
6.2 Puntare il telescopio verso il collimatore
a) Utilizzare la manopola di regolazione fine del telescopio il controllo del motore a distanza per puntare il crocicchio riflesso dal telescopio verso il centro del bersaglio. Avrete bisogno di allineare le linee verticali e orizzontali con la croce sulla lastra di destinazione. Quando è puntato perpendicolare, le linee verticali e orizzontali avranno lunghezza simmetrica.
6.3 Conferme del co-allineamento
Provate il passo 6 fino a quando le condizioni sono soddisfacenti. Ciò significa che sia il telescopio ed il collimatore si guardano a vicenda come guardare una stella lontana. Bloccate il telescopio e siete pronti per diagnosticare l’ottica.
7.0 Come si leggono i risultati diagnostici sul collimatore
Quando è corretto il passaggio 6, il collimatore può rivelare con previsione gli eventuali errori nel vostro sistema ottico leggendo la deviazione dei tre punti laser sulla lastra di destinazione.
7.1 Individuare i tre punti laser 
A.) Accendi in modalità 2-3
B) Verificare se il crocicchio è puntato sia sulla lastra di destinazione e sulle stecche di allineamento e marcate sulle tre viti
C) Individuate i tre punti laser sulla lastra
D) Se i tre punti laser sono visibili sulla lastra del collimatore, vai al punto 8
Collimare il  tuo telescopio
 E) Se i tre punti laser non sono visibili o sono visibili parzialmente sul collimatore continua sul passo successivo.
7.2 Lo specchio SCA non è esattamente al suo posto
A) Lo specchio SCA rappresenta l’allineamento assiale del portaoculari. E’ necessario installarlo correttamente (perpendicolare al tubo) al fine di rappresentare la posizione assiale del tuo oculare o la posizione della fotocamera CCD. Questa posizione del portaoculari è direttamente collegata all’asse del sistema ottico (telescopio). Si prega di fare riferimento al punto 3  per una corretta istallazione dello specchio SCA.
B) Se hai verificato la corrtta istallazione e appaiono ancora nelle stesse condizioni, passare alla fase successiva, altrimenti passare al punto 8

7.3 Lo Specchio riflettente non è posizionato sul piano focale

A) Questo può accadere se si stava inizialmente usando la diagonale, in questo caso il piano focale si trova alla distanza di estensione della diagonale. Dopo aver rimosso la diagonale, senza alcuna regolazione di messa  a fuoco, i tre punti  laser saranno fuori dallo schermo di destinazione. Se non si utilizza la diagonale continuate con il 7.4.
B) Regolate il fuoco per poter portare almeno due punti laser sulla lastra bersaglio. Regolare il fuoco in una sola direzione per vedere se uno qualsiasi dei punti laser si sta movendo verso il centro del bersaglio. Se il laser si muove dal centro verso l’esterno del bersaglio, invertire la direzione di messa a fuoco fino a portare almeno due punti laser sulla piastra bersaglio. Passare al punto 8 per collimare il vostro telescopio.
7.4 Il telescopio è molto fuori allineamento
Quando il telescopio è gravemente fuori allineamento, i punti laser possono essere completamente al di fuori dello schermo di destinazione Si può avviare il pro cesso di collimazione per vedere se è possibile portare i tre punti laser nello schermo di destinazione. Procedere al punto 8
8.0 Collimare il tuo telescopio
Il principale obiettivo in questa fase è quello di portare i tre punti laser sulla stessa pista sul bersaglio (fra i due anelli). Sarà necessario controllare costantemente il mirino laser (punto 6) sia per il telescopio che per il collimatore controllando ogni regolazione. Ecco alcune semplici precauzioni: è necessario seguire le seguenti precauzioni durante la regolazione delle viti sullo specchio secondario situate sul retro della sua cella.
A) Non toccare mai la vite centrale che trattiene lo specchio secondario;
B) Le tre viti andranno girate con moderazione, nessuna vite dovrà essere forza o svitata completamente;
C) Quando si tira una vite bisogna allentare leggermente  le altre due;
D) Ogni ritocco sulla vite deve essere leggero. Il principale obiettivo in questa fase è quello di portare i tre punti laser sulla stessa pista di bersaglio.
8.1 Collimare il tuo telescopio
A) Regola le viti di allineamento per portare i tre laser riflessi sulla stessa pista del collimatore.
B) Se non è possibile portare tutti i tre punti laser a destinazione perché i punti sono troppo distanti, regolare il fuoco per avvicinare i tre punti  laser ad una distanza approssimativa tra il cerchi 4-5
C) Verificare il corretto puntamento del collimatore e il cannocchiale al punto 6.
 Il telescopio potrebbe cambiare di posizione se si mette troppa pressione durante la regolazione dello specchio secondario. E’ necessario controllare due volte se avete spinto il telescopio fuori dal co-allineamento.
D) Continuate il punto 8.1 fino a che i tre punti laser saranno sulla stessa traccia della piastra e il telescopio e il collimatore saranno co-allineati.
9.0 Verifica e regolazione di precisione
9.1 Star test per verificare la regolazione
A) nella prima serata di osservazione è necessario rifare lo star test il Advanced CT laser collimatore dovrebbe portare un eccellente collimazione. Piccole regolazioni potrebbero essere necessarie a causa delle variazioni di temperatura in una sezione di osservazione molto lunga.
B) Usate la tecnica di intra extra focale con un oculare ad alto ingrandimento su una stella di magnitudine 0-1 per determinare il risultato. Regolare con precisione la collimazione, se necessario. Si prega di fare riferimento al manuale del telescopio “star test” per i dettagli. Siete pronti per l’osservazione dopo il tocco finale.
10.0 Possibili aspetti se la collimazione del laser non è d’accordo con lo star test
10.1 Il collimatore e il telescopio non sono co-allineati durante la regolazione è possibile che durante la collimazione (punto 8 )il co-allineamento fra collimatore e il telescopio sia leggermente spostato causando una diagonale scorretta. E’ molto critico assicurarsi la precisione del co –allineamento. Non regolare le viti di collimazione. Andare al punto 6 per verificare il co–allineamento del collimatore con il tele e verificare se i tre punti laser cadono ancora sulla stessa traccia. Se entrambe le condizioni sono soddisfacienti, il sistema ottico è in buone condizioni il che significa che sono tutti ben allineati sul medesimo asse ottico. In caso contrario, passare alla fase successiva.
10.2 Lo spostamento del tuo specchio primario dovuto alla messa a fuoco è la causa del dasallineamento
A causa della tolleranza di lavorazione sul foro dello specchio primario e un improprio ingrassaggio sul tubo di scorrimento, alcuni telescopi mostrano più spostamenti di altri. Una tolleranza errata è la principale causa di deviazione assiale nell’allineamento. L’Advance CT laser collimatore è abbastanza sensibile a raccogliere qualsiasi deviazione nel passaggio 6. Prima di regolare le viti di allineamento secondario, osservare la posizione di spostamento dei tre punti laser sul bersaglio, facendo due giri completi in senso orario alla manopola del fuoco, poi invertire mezzo giro. Lo spostamento dei punti laser durante il giro di ritorno dice quant’è la deviazione che hai sul tuo meccanismo di messa a fuoco. S e lo spostamento è più di due anelli, si consiglia di montare un focheggiatore migliore sulla cella e non toccare il meccanismo incorporato di messa a fuoco
10.3 Il porta oculari o la sua parte finale non sono in squadra con lo specchio principale
Noi raccomandiamo di sostituire il porta oculare con uno migliore o un fuocheggiatore che abbia la possibilità di regolare l’inclinazione per esempio. Noi abbiamo trovato telescopio SCT vecchi con cattivo sistema di messa a fuoco oppure il portaoculari non in squadra con il tubo ottico.Ciò può causare seri problemi se il piano focale non è parallelo allo specchio primario.
Lavoro finito centratura buona.
Mi sono fatto costruire dei supporti per poter avere miglior stabilità nella collimazione, se non si usa la montatura.
 
Per me questo collimazione va bene per l’osservazione visiva. In seguito ho fatto delle prove , con  una telecamera  e una web-cam,  a video del PC non mi dava la stessa centratura.
Sta a voi regolarvi come operare

Link al video originale You tube

Luigi Manganotti
http://osservatoriom50.it
La stelle dicono: “Mi illumini di più se illumini di meno”

CONTATTI

Osservatorio M50
Via Monte Bondone
37060 Marchesino di Buttapietra
Verona – Italia

Email: luigimanganotti@hotmail.com

ULTIMI ARTICOLI